Shaping a Sustainable Multilateralism
1 settembre 2020 - Ca’ Corner della Regina, Venezia

Nell’ambito degli eventi culturali “Shaping a future” organizzati per stimolare il dibattito sui cambiamenti più significativi in atto nella società contemporanea, il 1° settembre 2020 il Gruppo Prada ha ospitato una conferenza a porte chiuse a Ca’ Corner della Regina a Venezia, una delle sedi della Fondazione Prada.

La conferenza si è inserita nel programma di una due giorni promossa da Soft Power Club, la neo-costituita organizzazione privata il cui scopo è incentivare la diplomazia a livello culturale e i rapporti multilaterali tra esponenti del settore pubblico e privato, per favorire il progresso nella società.

Durante la mattinata di lavori, introdotti da Carlo Mazzi in veste sia di socio fondatore del Club che di Presidente di Prada S.p.A., i relatori hanno discusso il ruolo strategico della sostenibilità quale leva culturale e motore per lo sviluppo di relazioni internazionali e accordi multilaterali. In questo contesto, Carlo Mazzi ha menzionato l’iniziativa del Fashion Pact quale esempio di un progetto in grado di unire le forze a livello mondiale per la tutela dell’ambiente.

Gallery

RELATORI in ordine alfabetico

Chief of Strategic Partnerships UNFPA
OFF
MARIAROSA CUTILLO

Mariarosa Cutillo è Chief of Strategic Partnerships nella divisione Communications and Strategic Partnerships dell’UNFPA (Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione). Si è laureata nel 1995 in Diritto internazionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica di Milano, specializzandosi successivamente in Diritti umani ed Economia aziendale, con particolare attenzione alla sostenibilità sociale e ambientale. Prima di approdare all’UNFPA, ha lavorato per oltre 20 anni nel privato, come direttrice dell’unità per la responsabilità sociale del Gruppo Benetton, e nel ruolo di presidentessa e CEO della fondazione UNHATE, sempre di Benetton. È stata inoltre direttrice di Valore Sociale per l’Impresa Responsabile (un’organizzazione di eccellenza sulla RSI promossa da stakeholder italiani) e consulente legale per diverse istituzioni su temi relativi alla sostenibilità d’impresa, e ha lavorato a lungo per l’ONG internazionale Mani Tese. Mariarosa è stata professoressa di International Law Cases presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Milano-Bicocca e Senior Lecturer all’Università Cattolica di Milano, presso le Facoltà di Giurisprudenza e Scienze politiche e sociali.

Professore di Economia Politica Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali, Università degli Studi di Milano
OFF
MARZIO GALLEOTI

Dopo la laurea in Discipline Economiche e Sociali presso l’Università Bocconi di Milano ha conseguito il Dottorato in Economia (Ph.D.) presso la New York University. E’ Fellow del Centre for Research on Geography, Resources, Environment, Energy & Networks (GREEN) dell’Università Bocconi e Visiting Fellow presso il King Abdullah Petroleum Studies and Research Center (KAPSARC). È stato fondatore e primo presidente dell’Associazione italiana degli economisti dell’ambiente e delle risorse naturali, è membro del comitato scientifico del Centro per un futuro sostenibile e della Fondazione Lombardia per l’Ambiente. E’ componente del comitato di redazione de lavoce.info, del Journal of Economic Policy (Politica economica) e di Economics and Policy of Energy and the Environment. È stato coordinatore del programma di ricerca in modellistica e politica dei cambiamenti climatici della Fondazione Eni Enrico Mattei. Partecipa attivamente al dibattito di politica economica mediante articoli e commenti sulla stampa, interviste e partecipazioni radio-televisive e con interventi e presentazioni in manifestazioni ed incontri non accademici.

Presidente Fondazione Altagamma
OFF
MATTEO LUNELLI

Quarantasei anni, bocconiano, ha lavorato per cinque anni, in un team di consulenza finanziaria per la banca d’affari americana Goldman Sachs, a Zurigo, a New York e a Londra.

Attualmente è Presidente e AD delle Cantine Ferrari e AD di Lunelli S.p.A., la Holding del gruppo di famiglia alla quale fanno capo, oltre a Ferrari, l’acqua minerale Surgiva, la distilleria Segnana, le Tenute Lunelli che producono vini fermi in Trentino, Toscana e Umbria e Bisol1542, marchio di riferimento nel mondo del Prosecco Superiore di Valdobbiadene. Convinto sostenitore del Made in Italy, è Presidente di Fondazione Altagamma, che riunisce le imprese dell’alta industria culturale e creativa italiana con l’obiettivo di creare sinergie tra i grandi marchi del nostro Paese e accrescere la competitività contribuendo alla crescita economica dell’Italia. Siede inoltre nel Consiglio di Amministrazione della Coster Tecnologie Speciali, gruppo leader nel packaging con un fatturato di oltre 150 milioni di euro. Ha ricoperto il ruolo di Presidente dell’IWSC The International Wine and Spirit Competition per l’anno 2016. Attivo in Confindustria, è stato inoltre Presidente dei Giovani Industriali del Trentino-Alto Adige dal 2011 al 2013.

Presidente di Prada S.p.A.
OFF
CARLO MAZZI

Carlo Mazzi è il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Prada S.p.A., nominato per la prima volta il 14 febbraio 2014 e rieletto il 27 aprile 2018. Nel 2004 è entrato a far parte per la prima volta del Consiglio di Amministrazione di Prada SpA, dove, fino alla sua nomina a Presidente, ha ricoperto principalmente la carica di Vice Presidente. Carlo Mazzi ricopre il ruolo di Amministratore di società controllate da Prada SpA e il medesimo incarico in Prada Holding S.p.A., Bellatrix S.p.A. e Ludo S.r.l., azionisti di rilievo dell’azienda.
Ha conseguito la laurea cum laude in Ingegneria Meccanica presso l'Università di Bologna nel 1971 e un Master in Business Administration all'Università Bocconi di Milano nel 1976. Dal 1994 al 2000 è stato Manager del dipartimento Large Corporate dell'IMI e della Banca San Paolo IMI. Dal 2000 al 2004 è stato Amministratore di IBI International Business Advisors Investment N.V. - Amsterdam; Vice Presidente e membro del Comitato Esecutivo di IBI Bank AG - Zurigo; Amministratore di IBI Corporate Finance B.V. - Amsterdam; Amministratore delegato di IBI S.p.A. - Milano (intermediazione finanziaria ex art. 106 TUB). Ha rivestito anche il ruolo di Amministratore di ABN AMRO S.p.A. - Milano (merchant banking), SAGO S.p.A. - Firenze (società di ricerca informatica responsabile della gestione di strutture sanitarie), IMILEASE S.p.A. - Roma (società di leasing), Banca di Intermediazione Mobiliare IMI S.p.A. - Milano (ora Banca IMI S.p.A.) (investment banking), Tecnofarmaci S.p.A. - Pomezia (società di ricerca nel settore farmaceutico), SIM S.p.A. - Roma (project management) e Paros International Insurance Brokers S.r.l. - Milano (intermediazione assicurativa). Attualmente fa parte del Consiglio di Amministrazione di Chora S.r.l. - Milano (società di servizi). È inoltre membro del Comitato Remunerazione e del Comitato Nomine di Prada SpA. Carlo Mazzi non è e non è stato amministratore di nessuna altra società quotata a Hong Kong o all'estero, negli ultimi anni.

Ministro per lo Sviluppo Economico
OFF
Stefano Patuanelli

È laureato con Lode in Ingegneria edile e, dal 2009 al 2011, è stato Consigliere e Tesoriere dell’Ordine degli Ingegneri. Nel 2011 è stato eletto Consigliere comunale a Trieste con il MoVimento 5 Stelle, dando il suo contributo su pianificazione territoriale, edilizia, ambiente, infrastrutture, trasporti. Alle elezioni politiche nazionali del 2018 è stato eletto Senatore nella circoscrizione Friuli Venezia Giulia, ed è stato scelto come capogruppo del MoVimento 5 Stelle al Senato. Il 5 settembre del 2019 ha prestato giuramento di fronte al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, come Ministro dello Sviluppo Economico. Un ruolo importante che lo vede impegnato quotidianamente al fianco delle imprese, con particolare attenzione a misure che favoriscano la transizione tecnologica, la sostenibilità dei processi produttivi, l’innovazione, le eccellenze Made in Italy e lo sviluppo delle imprese.

Presidente ANICA e Soft Power Club
OFF
FRANCESCO RUTELLI

Nato a Roma nel 1954, Francesco Rutelli è l’attuale Presidente dell’ANICA (Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali). Ha ricoperto la carica di Sindaco di Roma dal 1993 al 2001. È stato Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e Ministro per i Beni e le Attività culturali del Governo italiano (2006 - 2008). Eletto cinque volte alla Camera e una volta al Senato della Repubblica, è stato parlamentare dal 1983 al 2013 e deputato al Parlamento Europeo dal 1999 al 2004. È stato Presidente del Comitato per i Diritti Umani della Camera dei Deputati e del COPASIR (Comitato Parlamentare per la Sicurezza della Repubblica), oltre che Commissario del governo per il Grande Giubileo del 2000. Dal 2013 ha scelto di non avere incarichi politico-istituzionali per dedicarsi ad attività sia professionali che di volontariato: Presidente Onorario dell’Institute for Cultural Diplomacy (Berlino) nel 2013-2015; Presidente dell’Institute of European Democrats (Bruxelles), 2020; Copresidente del Forum Culturale Italia-Cina, istituito dai Governi dei due Paesi, 2017-2020; Coordinatore del Gruppo per le Antiche Vie Culturali e Religiose, presso il Pontificio Consiglio della Cultura. È Presidente di “Priorità Cultura” e fondatore dell’International Cultural Heritage Rescue Prize. Nel 1989 ha fondato il Centro per un Futuro Sostenibile, impegnato su temi ambientali e legati al cambiamento climatico. È stato ideatore e curatore di Videocittà, l’innovativo festival delle Immagini in Movimento. Nel 2014, ha fondato una piccola impresa (“Italian Experience”), che offre consulenze ad aziende internazionali e nazionali su questioni legate alla cultura, al turismo, alla diplomazia culturale e allo sviluppo economico. Recentemente ha dato vita a una ‘Scuola di Servizio Civico’ - noprofit e apolitica – il cui obiettivo è formare giovani cittadini di Roma per dotare la città capitale d’Italia di un’amministrazione pubblica avanzata e competente.

Direttore Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa, Venezia
OFF
Ana Luiza Massot Thompson-Flores

Ana Luiza Massot Thompson-Flores, nata a Rio de Janeiro (Brasile), è attualmente Direttore dell’Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa con sede a Venezia.
Ha studiato alla Kogod School of Business e ha completato i suoi studi universitari presso l’American University (Washington DC), conseguendo nel dicembre 1985 il Bachelor of Science in Business Administration (International business, Personnel & Industrial Relations and Psycology). Ha iniziato la sua carriera nel 1987 presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) a Roma e per poi passare nel 1995 al Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite (WFP). Nel 2004 è stata Capo dell’unità Politica delle Risorse Umane del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP) a New York, per poi rientrare al WFP a Roma nel 2005. Nel 2011 diventa Direttore dell’Ufficio Gestione Risorse Umane dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) nella sua sede di Parigi. Nel 2015 ha ricoperto il ruolo di Assistente del Direttore Generale per la Pianificazione Strategica, prima di assumere il suo attuale incarico a Venezia presso l’Ufficio Regionale per la Scienza e la Cultura in Europa.

Storica delle Arti Applicate
OFF
Clara Tosi Pamphili

Opera nelle Arti Applicate, secondo la modalità contemporanea che unisce le competenze di arte, design, architettura e moda con il cinema come parte essenziale del DNA creativo italiano. Vice Presidente di PalaExpo, il polo museale più grande in Italia, con vocazione espositiva e performativa nelle sue tre sedi. Ideatrice e curatrice di A.I.artisanal intelligence. Curatrice della sezione Moda di Videocittà, progetto di ANICA CINEMA. Ha diretto didatticamente l'Accademia di Costume e di Moda dal 2005 al 2010. Docente all’Accademia di Belle Arti di Roma, ha insegnato Storia del Design di Moda e Tecniche di Ricerca all'Accademia di Costume e di Moda e alla Facoltà di Architettura di Roma Ludovico Quaroni. È curatrice della Sartoria Farani e figura di riferimento per la Sartoria Annamode, collaborando con tutte le sartorie di Costume di Roma con cui ha realizzato mostre e progetti sulla moda e il costume in tutto il mondo. Consulente per curatela e contenuti di Mondomostre. Scrive per Artribune di Moda, Costume e Cinema.

Assessore allo Sviluppo Economico e alla Coesione Sociale
OFF
Simone Venturini

Simone Venturini, dal 2015, ricopre il ruolo di Assessore del Comune di Venezia con delega alla Coesione Sociale, Sviluppo Economico del Territorio ed Infrastrutture, Lavoro, Programmazione Sanitaria, Rapporti con il Consiglio Comunale e Politiche Giovanili. Nel marzo 2018 è stato nominato dal Ministero per il Lavoro e le Politiche sociali membro della "Rete della Protezione e Inclusione Sociale" costituita presso il medesimo Ministero. Da maggio 2019 rappresenta i Comuni Italiani nella "Cabina di Regia per l'attuazione del Piano nazionale d'azione contro la tratta e il grave sfruttamento di essere umani" istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Già consigliere comunale capogruppo dal 2010 al 2014 in Comune di Venezia. Già Vicepresidente nazionale della conferenza nazionale dei consigli comunali ANCI dal 2012 al 2014. Laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Padova.

Ambasciatore francese incaricato dell'Ambiente, Ministero dell'Europa e degli Affari Esteri
OFF
Yann Wehrling

Yann Wehrling è nato nel 1971 a Strasburgo. Impegnato attivamente per dieci anni in difesa dell’ambiente nella sua regione, ha poi assunto incarichi a livello nazionale nel partito dei Verdi, diventandone portavoce e quindi Segretario Generale dal 2003 al 2007. Nel 2007 è entrato a far parte del Movimento Democratico di François Bayrou, del quale è stato poi designato portavoce. Eletto Consigliere Comunale di Parigi nel 2014 e poi regionale nel 2015, è stato nominato Ambasciatore francese incaricato dell’Ambiente dal Presidente Emmanuel Macron nel dicembre del 2018. Da 2013 al 2017 ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione di ADEME, l’Agenzia francese per l’ambiente e la gestione dell’energia, e continua ad esercitare anche la professione di illustratore in campo editoriale come da sua formazione iniziale.

DOCUMENTI
2 Settembre 2020
Shaping a sustainability Multilateralism - post release
1 Settembre 2020
Comunicato stampa
1 Settembre 2020
Programma dell’evento
1 Settembre 2020
Programma Soft Power conference

Scopri di più sul Soft Power Club

La recente pandemia di COVID-19 ha impresso un’accelerazione ad alcune tendenze chiave in atto a livello internazionale, soprattutto per quanto concerne la potenziale diminuzione di efficacia degli strumenti multilaterali.

La globalizzazione stava già subendo un ritorno alla sovranità nazionale a discapito del multilateralismo; le tensioni commerciali e la nuova corsa al primato strategico antecedenti il coronavirus hanno infatti inflitto alcune ferite profonde al sistema internazionale. Se ricodificare il soft power quale strumento per stimolare il dialogo a livello mondiale verso un multilateralismo inclusivo e più efficace era un’esigenza pressante già nel mondo pre-COVID, lo è sicuramente in questa fase di coesistenza resiliente con il virus. L’obiettivo è essere più pronti e attrezzati per affrontare le pandemie future e le altre possibili sfide.

Queste sono le premesse per la costituzione del Soft Power Club, che riunisce personalità il cui fine ultimo è collaborare per un mondo più aperto e integrato.

I 13 membri del Soft Power Club sono:

Irina Bokova 
Lord John Browne
Yuan Ding
Philippe Donnet
H.H. Prince El Hassan Bin al Talal
Amitabh Kant
Cecilia Malmström
Carlo Mazzi
Webber Ndoro
Charles Rivkin 
Francesco Rutelli
Ana Luiza Massot Thompson-Flores
Juan Ignacio Vidarte 

SCOPRI TUTTE LE EDIZIONI