LETTERE AGLI STAKEHOLDER

Web Web

Messaggio dall’Amministratore Delegato

Evolvere per crescere: la performance del 2023
Mi permetto di aprire con una breve nota personale, per dire che questo primo anno nel Gruppo Prada segna l’inizio di un nuovo capitolo di grande soddisfazione; sono molto orgoglioso di essere parte di questo percorso.
Il 2023 è stato un anno di successo, in cui abbiamo raggiunto i nostri obiettivi in un contesto macroeconomico e geopolitico caratterizzato da crescente incertezza, specialmente nella seconda parte dell’anno.
Il Gruppo ha generato ricavi per 4,7 miliardi di Euro, con una crescita pari al +17%. La forte performance del quarto trimestre (+17%) segna il dodicesimo trimestre consecutivo di crescita.
Le vendite retail di Prada sono aumentate del +12%, quelle di Miu Miu hanno registrato un eccellente +58%.
Abbiamo anche migliorato la nostra redditività, raggiungendo un risultato operativo (EBIT) del 22,5%. L’ottimo risultato, benché non tra gli obiettivi prioritari della nostra strategia, è stato ottenuto in un contesto di investimenti significativi a sostegno dei marchi.
I nostri investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali sono stati principalmente indirizzati al potenziamento della rete retail nonché al supporto della nostra strategia industriale e digitale, aree che continueranno ad essere le nostre priorità nei mesi a venire.

Evolvere per essere rilevanti: i nostri brand sono attori del dialogo culturale contemporaneo
In un mondo fluido e in continuo cambiamento, i nostri marchi devono contribuire al dibattito culturale e saper interpretare lo spirito dei tempi.
Nel 2023, la creatività di Prada ha brillato più che mai, grazie all’abilità del brand di riadattare i propri codici stilistici per alimentare una continua ricerca estetica. Le sfilate hanno generato una forte risonanza, diventando un luogo per riflessioni più ampie sulla società: Prada non ha paura di accogliere le contraddizioni.
Allo stesso tempo, la narrativa non convenzionale di Miu Miu non smette di sorprendere. Le collezioni 2023 sono state accolte con entusiasmo, registrando un ottimo riscontro in tutte le categorie di prodotto: la curiosità irriverente del marchio continua a emozionare il pubblico, interpretando in modo sempre attuale la complessità della natura umana.
I nostri marchi hanno osato esplorare, mettere in discussione, analizzare e ridefinire.
Il nostro compito è stato quello di amplificare la loro voce attraverso campagne di comunicazione, esperienze immersive e collaborazioni inaspettate, nutrendo una conversazione in continua evoluzione con la comunità globale.

Evolvere per migliorare: raggiungere l’eccellenza del canale retail
I negozi sono, ora più che mai, i luoghi delle relazioni tra i nostri marchi e i clienti: con l’aumentare della complessità del dialogo, gli spazi retail devono offrire nuovi livelli di connessione, per stimolare un’interazione più profonda con le rispettive community.
Nel 2023, la nostra priorità è stata quella di investire nella rete retail. Contemporaneamente, abbiamo monitorato con attenzione i nostri KPI per assicurarci che i progressi nel canale riguardassero tutti i marchi e tutte le aree geografiche.
Nel 2024 continueremo a evolvere la nostra rete di distribuzione per proseguire il percorso verso l’eccellenza del canale retail, e consentire ai nostri brand di esprimere al meglio la propria identità.

Evolvere per fare la differenza: proseguire il percorso della sostenibilità
La sostenibilità è parte integrante della nostra strategia.
Quando ci siamo posti l’obiettivo di essere “Drivers of Change”, ci siamo impegnati per migliorare ogni aspetto della nostra gestione aziendale. Ciò significa essere un’impresa più inclusiva, con processi produttivi più sostenibili e promotrice di iniziative educative dedicate alle giovani generazioni.
Continueremo ad accettare tutte le sfide che incontreremo lungo il percorso e sono contento che i nostri risultati stiano riflettendo l’impegno profuso.

Evolvere per progredire: il futuro davanti a noi
Gli ultimi mesi ci hanno ricordato, ancora una volta, che viviamo in un’epoca che ci richiede di essere flessibili. Con questa consapevolezza, continuiamo a navigare a vele spiegate, pronti a deviare la rotta in caso di maree inaspettate.
L’implementazione della strategia potrebbe evolversi e adattarsi, ma i nostri obiettivi non cambiano: vogliamo nutrire l’identità creativa dei nostri marchi perché possano continuare a essere rilevanti e guidare il dibattito culturale nella società contemporanea. Vogliamo continuare a migliorare la nostra rete distributiva per avvicinarci sempre di più all’eccellenza del canale retail. Vogliamo investire sulle nostre persone, sulla supply chain e nelle nostre iniziative di sostenibilità per essere “Drivers of Change”.
L’organizzazione si è rafforzata e abbiamo fiducia nella nostra strategia: siamo orgogliosi di quello che abbiamo raggiunto finora, ma volgiamo già lo sguardo verso nuove sfide e orizzonti.
Dinamismo, creatività, talento e ambizione hanno sempre animato la storia del Gruppo Prada e continueremo a coltivare questi valori mentre disegniamo un nuovo percorso di crescita.

Andrea Guerra
Chief Executive Officer e Amministratore Delegato

MESSAGGIO DALL’HEAD OF CORPORATE SOCIAL RESPONSIBILITY

Nel corso del 2023, abbiamo continuato a rafforzare la governance di sostenibilità, nominando un responsabile di Gruppo a presidio di questi temi nella Divisione Industriale, area strategica per realizzare al meglio i nostri obiettivi più ambiziosi. Questa decisione rende concreto l’impegno volto a raggiungere, tra tutti, i target di riduzione delle emissioni GHG generate lungo le filiere (Scope 3) e, più in generale, la mitigazione dell’impronta ambientale del Gruppo.
Il Comitato Sostenibilità è stato determinante nel sostenere gli sforzi ESG e nel guidare il cambiamento culturale all'interno dell'azienda, indicando le principali sfide che il Gruppo deve affrontare e attribuendo le relative responsabilità necessarie a implementare con successo la nostra strategia di sostenibilità.
Durante l’anno abbiamo lavorato per definire una roadmap a tre anni, fissando degli obiettivi per le nostre tre linee d’azione Pianeta, Persone e Cultura. Ci siamo concentrati, in particolar modo, nella sfida più importante ovvero quella di rafforzare la transizione verso alternative a minor impatto ambientale per le nostre materie prime principali, azioni concrete per ridurre la nostra carbon footprint. Stiamo affrontando il tema per rendere sostenibile questa conversione anche da un punto di vista economico, un lavoro impegnativo ma essenziale per perseguire i nostri obiettivi di crescita a lungo termine.
Abbiamo poi fatto investimenti a sostegno della decarbonizzazione del settore logistico, attraverso l’acquisto di certificati di Sustainable Aviation Fuel (SAF) da partner accreditati, così da stimolarne ulteriormente la produzione e l’utilizzo, a beneficio del settore del trasporto aereo.
Per accelerare la transizione sostenibile, abbiamo finalizzato insieme a 11 membri della coalizione del The Fashion Pact la firma del contratto Collective Virtual Power Purchase Agreement (CVPPA) con un developer di energia solare in Europa, azione collettiva già ritenuta una best practice e che speriamo venga replicata da altri attori del settore per dare ulteriore slancio alla produzione di energia rinnovabile.
Nel 2023, abbiamo continuato a investire nella verticalizzazione della nostra filiera con l’acquisizione di una quota di minoranza di Luigi Fedeli e Figlio S.r.l., azienda italiana riconosciuta a livello internazionale per la qualità dei suoi filati e maglieria di pregio, per avere un presidio sempre maggiore sulle fasi più delicate della creazione del valore. Inoltre, abbiamo rafforzato la nostra capacità produttiva interna grazie all’ampliamento di alcuni siti produttivi del Gruppo e all’inserimento di nuovo personale qualificato. Abbiamo infatti annunciato un processo di assunzione di 400 persone nell’area industriale e incrementato in modo significativo il numero di ore di formazione, anche a supporto del processo di digitalizzazione dei sistemi di gestione produttiva. Questo ci permetterà di assicurare la trasmissione del know-how artigianale e aumentare l’efficienza, anche per rispondere al meglio ai numerosi requisiti di trasparenza e tracciabilità in arrivo dall’Unione Europea e da alcuni mercati più avanzanti su questi aspetti.
Abbiamo continuato a lavorare sull’obiettivo strategico di preservazione dei migliori talenti, attraverso l’attivazione di progetti interni di coinvolgimento diretto delle nostre persone volti ad ampliare sempre più la diffusione dei valori e del purpose aziendale “to be Drivers of Change”. Su questi temi lavorerò a stretto contatto con la nuova Chief People Officer, per progredire sul pillar Persone e perseguire così l’ambizione di essere attori del cambiamento.
Nel corso dell’anno, il progetto SEA BEYOND è proseguito e ha ampliato le sue aree di intervento con il rafforzamento della partnership con IOC/UNESCO: alle attività educative sono stati affiancati il supporto alla divulgazione della ricerca scientifica e lo sviluppo di progetti umanitari connessi alla tutela del mare; il tutto supportato, dal mese di luglio 2023, dall’1% dei proventi della Collezione Prada Re-Nylon. Come riconoscimento dell’impegno sul tema dell'educazione all’oceano, a fine 2023 ho poi avuto il grande onore di assumere la qualifica di “Patron of the Ocean Decade Alliance”. In questa veste continuerò a impegnarmi per promuovere la cooperazione tra il settore privato e le istituzioni, che ritengo essere uno strumento essenziale per raggiungere obiettivi che riguardano tutta la collettività. Azioni sinergiche e collaborative sono infatti in grado di generare un maggiore impatto rispetto a quello delle singole azioni individuali.

Lorenzo Bertelli
Head of Corporate Social Responsibility

Grazie per esserti registrato