Il Gruppo Prada e il cinema

Patrimonio identitario del Gruppo Prada, gli esperimenti cinematografici dei marchi Prada e Miu Miu sono espressione di una narrazione libera e senza confini prestabiliti, che ha generato cortometraggi acclamati dalla critica internazionale.

Per Miuccia Prada l’arte cinematografica è un linguaggio naturale, che coinvolge sfere eterogenee come la vista e il suono, e che permette di creare un’ interazione diretta e immediata con le persone, oltre la moda. Delle connessioni di forte intensità emotiva, rese possibili grazie al coinvolgimento di alcuni tra i più importanti registi al mondo e il loro lavoro interpretativo di rilevante sensibilità ed empatia.

prada short movies
2005 - THUNDER PERFECT MIND
OFF
2008 - TREMBLED BLOSSOMS
OFF
2008 - FALLEN SHADOWS
OFF
2008 - ALCHEMY
OFF
2010 - FIRST SPRING
OFF
2012 - A THERAPY
OFF
2013 - PRADA CANDY L’EAU
OFF
2013 - CASTELLO CAVALCANTI
OFF
2016 - PAST FORWARD
OFF
Miu Miu Women's Tales
2011 - THE POWDER ROOM
OFF
2011 - MUTA
OFF
2012 - THE WOMAN DRESS
OFF
2012 - IT’S GETTING LATE
OFF
2013 - THE DOOR
OFF
2013 - LE DONNE DELLA VUCCIRIA
OFF
2014 - SPARK AND LIGHT
OFF
2014 - SOMEBODY
OFF
2015 - DE DJESS
OFF
2015 - LES 3 BOUTONS
OFF
2016 - SEED
OFF
2016 - THAT ONE DAY
OFF
2017 - CARMEN
OFF
2017 - (THE [END) OF HISTORY ILLUSION]
OFF
2018 - “HELLO APARTMENT”, Miu Miu Women’s Tales N. 15
OFF
2018 - THE WEDDING SINGER'S DAUGHTER
OFF
2019 - MIU MIU WOMEN’S TALES #17: SHAKO MAKO
OFF
2019 - MIU MIU WOMEN’S TALES #18: BRIGITTE
OFF

miu miu e il cinema

I Miu Miu Women’s Tales sono una serie di cortometraggi, realizzati da registe internazionali contemporanee con visioni intellettuali eterogenee, che interpretano lo spirito Miu Miu attraverso l’espressione delle proprie concezioni di femminilità.

Con uno spirito indipendente e anticonformista, le creative esplorano in modo critico il ruolo delle donne nella società contemporanea, traducendone visivamente le infinite complessità e contraddizioni.

Nella serie di corti, lanciati in collaborazione con il Festival del Cinema di Venezia all’interno della rassegna “Le Giornate degli Autori”, le collezioni Miu Miu assumono un ruolo da protagoniste disinvolte e mai forzate, sempre al centro della scena grazie alle donne che le indossano.

I capi, fedeli allo spirito sensuale, spensierato e ribelle del marchio, fungono da contrapposizione al dramma narrativo che descrive potere e desiderio, vanità e ricercatezza, sogni e incubi. Anche il più piccolo momento della vita quotidiana di una donna racchiude in sé molteplici aspetti: Women’s Tales racconta proprio questi momenti, enfatizzando il potere emotivo e irrinunciabile degli abiti.