MODULO EDUCATIVO - TERZA EDIZIONE

La terza edizione del modulo educativo è stata presentata il 23 gennaio 2024, in occasione della Giornata Mondiale dell'Educazione. 

34,385 studenti da 184 scuole e 56 paesi hanno partecipato al nuovo ciclo formativo di SEA BEYOND, indagando il rapporto tra oceano e clima e le sfide ambientali correlate. Il programma ha previsto sessioni formative sul tema dell’ocean literacy per studenti e insegnanti attraverso un ciclo di lezioni condotte da esperti UNESCO-COI e terminerà con una competizione internazionale a giugno 2024.

OFF

Le scuole partecipanti

«"Il record di iscritti all’edizione di quest’anno dimostra che stiamo andando nella direzione giusta e che SEA BEYOND è in grado di generare un vero cambiamento” e ha aggiunto: “La nuova partnership con Bibliothèques Sans Frontières è il primo progetto di carattere umanitario di SEA BEYOND; vogliamo ispirare le nuove generazioni rendendole consapevoli dell'importanza dell'oceano e della necessità di preservarlo senza escludere nessuno”. »

LORENZO BERTELLI, Executive Director del Gruppo Prada e Patron dell’Ocean Decade Alliance

«L’umanità dipende dall’oceano, il cui futuro è però minacciato dall’attività dell’uomo. Se vogliamo essere in grado di salvarlo, dobbiamo supportare la ricerca scientifica, contribuire al progresso della conoscenza e investire sull’educazione. Il programma supportato dall’UNESCO e dal Gruppo Prada è un ottimo esempio di come sensibilizzare le nuove generazioni e adottare pratiche virtuose.»

AUDREY AZOULAY, Director General dell’UNESCO

I Sea Beyonders

Titouan Bernicot
Fondatore e CEO, Coral Gardeners e National Geographic Explorer
OFF
Titouan Bernicot

Titouan Bernicot è il fondatore e CEO di Coral Gardeners. È cresciuto nella Polinesia francese, nel mezzo dell'Oceano Pacifico, dove i suoi genitori possedevano un allevamento di perle. Nel 2017, quando aveva solo 18 anni, ha creato Coral Gardeners con alcuni amici dell'isola dopo aver assistito all'allarmante degrado della barriera corallina dove è cresciuto facendo surf e ha deciso di agire per proteggere il suo territorio. In meno di 7 anni, Titouan ha portato l'organizzazione a un team globale di oltre 60 membri, da giardinieri a scienziati e ingegneri, che lavorano da tutto il mondo, con operazioni sul campo nella Polinesia francese, nelle Fiji, in Tailandia e presto in altre località. Insieme al suo team, Titouan ha piantato oltre 100.000 coralli e sensibilizzato milioni di persone, creando un movimento globale per rivoluzionare la conservazione degli oceani insieme a partner importanti come National Geographic e ambasciatori come Jason Momoa e Cristina Mittermeier.

Giovanni Chimienti
Biologo Marino e National Geographic Explorer
OFF
Giovanni Chimienti

Giovanni Chimienti è biologo marino presso l'Università di Bari e National Geographic Explorer. Studia i coralli di tutto il mondo, in particolare negli ambienti marini profondi, con particolare attenzione ai coralli neri e alle gorgonie. Chimienti ha conseguito un dottorato di ricerca in scienze evolutive e ambientali ed è stato a bordo di innumerevoli missioni di ricerca. Utilizza sommergibili e veicoli telecomandati per esplorazioni in acque profonde, nonché tecniche di immersione tecnica. Chimienti ha ricevuto diversi e prestigiosi premi scientifici per i suoi studi, tra cui dall'Accademia Nazionale dei Lincei, dalla Commissione per la Scienza del Mediterraneo, dalla Deep-Sea Biology Society e dal Principe Alberto II di Monaco.

Maya Gabeira
Big Wave Surfer e UNESCO Champion for Ocean and Youth
OFF
Maya Gabeira

Maya Gabeira è una delle surfiste più influenti di tutti i tempi. Detiene 2 record mondiali per l'onda più grande mai cavalcata da una donna. Entrambi ottenuti a Nazaré, patria delle onde più grandi del mondo. Il suo attuale record mondiale di surf del 2020 coincide anche con l'onda più grande mai cavalcata, alta 22,40 metri. Maya ha 8 titoli WSL nel surf sulle grandi onde. Ha vinto un ESPY, un Teen Choice Awards ed è stata nominata due volte per un Laureus Awards. È Unesco Champion of the Ocean and Youth e siede nel consiglio di amministrazione di Oceana, la più grande ONG al mondo focalizzata esclusivamente sulla conservazione degli oceani. Nel 2022 ha pubblicato il suo primo libro illustrato intitolato "Maya and the Beast". Ha anche lanciato il suo marchio Blue Aya, una linea di creme solari organiche con alghe sostenibili provenienti dal nord-est del Brasile.

Valentina Gottlieb
Environmental Advocate e Attrice
OFF
Valentina Gottlieb

Valentina opera nel settore dell’event management da oltre quindici anni, contribuendo alla crescita di associazioni scientifiche e a progetti di formazione in campo medico. Parallelamente lavora come direttrice creativa e attrice per progetti TV. Valentina mette a disposizione la sua visibilità come personaggio pubblico per divulgare i valori legati alla sostenibilità e all’amore per la natura, come la protezione del nostro pianeta e dell’oceano. Ha partecipato a SEA BEYOND – il programma educativo del Gruppo Prada e IOC/UNESCO – come protagonista, portando alla scoperta dei principali temi del progetto, immergendosi nei fondali marini della Sardegna per documentare l’attività di ri-piantumazione della Posidonia.

Carmelo Isgrò
Biologo e fondatore del MuMa Museo del Mare di Milazzo
OFF
Carmelo Isgrò

Biologo, Fondatore e Direttore del MuMa Museo del Mare Milazzo. Ha recuperato e ricostruito lo scheletro del Capodoglio Siso. SEA BEYONDer PRADA e ioc UNESCO (Sea Beyond è il programma educativo promosso dal Gruppo Prada e dalla Commissione Oceanografica Intergovernativa (IOC) dell'UNESCO per sensibilizzare sui temi della sostenibilità e della preservazione dell’oceano). Membro del Comitato Tecnico Scientifico del Museo della Fauna dell’Università degli studi di Messina. Collabora con diverse università, enti e associazioni di ricerca. Docente (non di ruolo) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Insignito del titolo di “Cavaliere del Mare” dal Presidente nazionale di Marevivo Rosalba Giugni, riconoscimento che in passato è stato assegnato anche a Piero Angela. Impegnato da anni nella salvaguardia del mare e nell’attività di recupero di cetacei e tartarughe in difficoltà o spiaggiati. Nel 2017 ha effettuato da solo il recupero dello scheletro di un Capodoglio di 10 tonnellate, poi ribattezzato SISO, morto a causa di una rete illegale a largo delle isole Eolie e passato alla cronaca per la grande quantità di plastica trovata nel suo stomaco. Dopo averne ricostruito lo scheletro ha fondato il “MuMa Museo del Mare Milazzo” sito nell’antico Castello di Milazzo, all’interno di una chiesa del 1527 poi trasformata in un bastione militare. Nel 2019 nel Museo si è tenuta una conferenza del Ministro dell’ambiente Sergio Costa. Ha collaborato con la Guardia Costiera a numerose operazioni di liberazione di animali selvatici in difficoltà, dalle tartarughe marine ai grandi cetacei come il caso del “Capodoglio Furia” o della Balenottera “Codamozza”. Si occupa di divulgazione scientifica ed educazione ambientale, dalle scuole materne all’Università. Collabora con numerosi programmi Tv tra cui Striscia la Notizia (Canale5), Le Iene (Italia1), Geo (Rai3), Kilimangiaro (Rai3),  Lineablu (Rai1) e Lineaverde (Rai1), cura la rubrica “Pillole di blu” per la trasmissione L’arca di Noè di Canale 5 in onda tutte le Domeniche alle 13:30. 

Elisabetta Zavoli
Fotogiornalista e National Geographic Explorer
OFF
Elisabetta Zavoli

Elisabetta Zavoli è nata a Rimini nel 1976. Laureata in Scienze Ambientali, Zavoli è fotogiornalista e fotografa documentarista dal 2009. Il suo amore per il mondo naturale l'ha spinta verso il giornalismo ambientale, occupandosi di questioni relative agli effetti del cambiamento climatico sulle comunità costiere, al ruolo dei mercati globali del nord del mondo nell'indurre la deforestazione nelle economie emergenti, all'inquinamento da mercurio e alla cattiva gestione dei rifiuti. Dal 2012 al 2018, Zavoli ha vissuto a Giacarta, in Indonesia, dove ha lavorato a lungo sulle problematiche degli oceani e degli ambienti marini costieri. Zavoli crede nell'approccio del "solution journalism", cioè del giornalismo basato sul racconto delle possibili soluzioni alle questioni ambientali, ed sul potere che le storie locali hanno di ispirare un pubblico globale. La sua empatia, rispetto e apertura nel comprendere i punti di vista degli altri l'hanno aiutata ad entrare in comunicazione e a raccontare comunità diverse da quella di appartenenza. Nei suoi lavori, Zavoli si concentra sulla traduzione della sua profonda comprensione della complessità degli ecosistemi in una narrazione visiva ricca e stratificata. Durante i suoi oltre 10 anni di esperienza lavorativa come fotografa e narratrice visiva, Zavoli ha prodotto e realizzato progetti significativi e ampiamente pubblicati internazionalmente che hanno contribuito ad aumentare la consapevolezza e la comprensione di argomenti complessi, oltre ad avere impatti positivi sulle comunità locali da lei raccontate. Ha ricevuto numerosi premi per inchieste giornalistiche, tra cui European Journalism Center (EJC) nel 2016, Earth Journalism Network (EJN) nel 2021, National Geographic Society - Emergency Journalist Fund nel 2021. Dal 2022 è National Geographic Explorer. Ha vinto diversi premi fotografici internazionali, tra cui il 68° Maggie Awards e il 78° POYi. In Italia, collabora regolarmente con Getty Images Editorial e The New York Times. 

DOWNLOAD
23 Maggio 2024
IL FOTOGRAFO ENZO BARRACCO E IL PROGRAMMA EDUCATIVO SEA BEYOND PROTAGONISTI DELLA PRADA POSSIBLE CONVERSATION
23 Gennaio 2024
IL GRUPPO PRADA E UNESCO ESTENDONO IL PROGRAMMA EDUCATIVO SEA BEYOND A 56 PAESI NEL MONDO