NEWS

Giugno 2022

IL GRUPPO PRADA E UNESCO-IOC SUPPORTANO LA DIGITALIZZAZIONE DEL MUMA- MUSEO DEL MARE DI MILAZZO

Insignito del prestigioso premio “EU4Ocean” agli European Maritime Day (EMD) 2022 di Ravenna dalla DG Mare della Commissione Europea


Milano e Milazzo, 8 giugno 2022 – In occasione della Giornata Mondiale dell’Oceano, il Gruppo Prada, in partnership con UNESCO-IOC, ha annunciato il supporto alla digitalizzazione degli interi spazi museali e dei contenuti del “MuMa" - Museo del Mare di Milazzo”. “Let’s digitize MuMa” è il nome del progetto che lo scorso 20 maggio 2022 in occasione degli European Maritime Day (EMD) 2022 di Ravenna, è stato insignito dalla DG Mare della Commissione Europea del prestigioso premio EU4Ocean.

Il contributo ha permesso di realizzare numerosi contenuti interattivi tra cui: un Virtual Tour, totem touch-screen, una Guida del Museo digitale, adeguamenti multimediali per rendere accessibili i contenuti a persone con disabilità visive e uditive, giochi didattici interattivi, esperienze di realtà virtuale e installazioni artistiche multimediali.

“Mesi fa, proprio quando l’emergenza sanitaria ci ha portati ad adottare soluzioni digitali per affrontare il quotidiano, abbiamo selezionato con l’aiuto di UNESCO alcuni progetti che potessero dare vita a un nuovo modo di interagire con la cultura e l’educazione. La proposta del MuMa, in linea con la nostra visione, intende riscoprire l’armonia tra uomo e mare in un dialogo constante tra scienza e arte, oggi anche digitale”, ha dichiarato Lorenzo Bertelli, Head of Corporate Social Responsibility del Gruppo Prada.

"Con questo grande progetto in partenariato con l'Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa, che è stato realizzato grazie al supporto del Gruppo Prada, si è reso possibile far visitare e conoscere il MuMa in tutto il mondo, diffondendo la voce del Capodoglio Siso che, morto per una rete illegale impigliata nella pinna e la plastica ingerita, torna a vivere, sensibilizzando e testimoniando che un futuro illuminato dalla speranza è ancora possibile", ha spiegato Carmelo Isgrò, biologo e Direttore del MuMa - Museo del Mare Milazzo.

Il “MuMa” - Museo del Mare di Milazzo, nasce dalla commovente storia di un Capodoglio, ribattezzato "Siso", che nell’estate del 2017 si è spiaggiato al largo delle Isole Eolie, morendo impigliato a causa di una rete da pesca illegale. Dopo lo straordinario recupero dell’animale, il cui stomaco conteneva molta plastica ingerita in vita, il biologo Carmelo Isgrò ha ricostruito lo scheletro oggi al centro del museo, mostrato insieme alla rete illegale che l’ha ucciso e alla plastica ingerita, con l’obiettivo di sensibilizzare alla tutela e la salvaguardia del mare.

Comunicato stampa
IL GRUPPO PRADA E UNESCO-IOC SUPPORTANO LA DIGITALIZZAZIONE DEL MUMA- MUSEO DEL MARE DI MILAZZO

Grazie per esserti registrato