Prada Marfa

Nata nel 2005 dalla creatività del duo scandinavo Elmgreen & Dragset, l’istallazione artistica permanente Prada Marfa sorge nel mezzo del deserto del Chihuahua, a circa 60 km dalla città di Marfa.

Si tratta di un finto negozio Prada, costruito seguendo i canoni estetici delle altre boutique del marchio e provocatoriamente concepito per deteriorarsi naturalmente nel corso del tempo e senza interventi esterni di riparazione o restauro.

L’ormai iconico progetto - definito dagli stessi artisti come “progetto di arte del paesaggio pop-architettonica”, rivela il rapporto tra gli artisti e Prada: l’opera non è stata commissionata dal marchio, però Miuccia Prada stessa ha subito apprezzato l’idea, lasciando liberi gli artisti di utilizzare il brand e donando loro una selezione di pezzi della collezione Autunno/Inverno 2005 nei toni desertici dell’ambiente circostante. 

A cavallo tra opera d’arte pura, spazio dai tratti museali e simbolo per gli appassionati di moda, Prada Marfa nel tempo è divento anche un’attrazione turistica grazie alle molteplici fotografie, pubblicate sui social network da celebrità internazionali come Beyonce, e all’iconico cartello stradale che palesa la distanza dall’istallazione.

“Crediamo che le idee che stanno alla base dell’opera sopravvivano e speriamo che questo renda sempre più persone interessate all’arte contemporanea e al potenziale dell’arte in generale” afferma Dragset.

 

SUGGERIMENTI
PROGETTI SPECIALI
Prada Transformer
KNOW-HOW
Archivio progettazione
prospettive
Luoghi