Messaggio dall’Head of CSR
Web Web

MESSAGGIO DALL’HEAD OF CSR

Il 2020, indubbiamente ricco di sfide, ha coinciso con il mio primo anno nel ruolo di Head of Corporate Social Responsibility del Gruppo Prada, in un momento storico nel quale la sostenibilità sta assumendo una rilevanza sempre più strategica per noi e il business in generale. Ho vissuto questi mesi nell’ottica di una grande opportunità, che ho colto portando avanti importanti progetti già avviati e promuovendone di nuovi. L’attenzione si è concentrata sullo sviluppo di iniziative capaci di rappresentare al meglio i valori dell’azienda e quelli nei quali mi rivedo personalmente, nel desiderio di accompagnare Prada verso un decennio decisivo per il proprio sviluppo sostenibile.

I recenti avvenimenti sono stati un’occasione di profonda riflessione, utili alla ricerca di soluzioni che mostrassero il nostro continuo impegno e l’intenzione di rispondere attivamente agli stimoli esterni, rimanendo coerenti con la nostra identità.

Ciò ha portato, ad esempio, all’individuazione di una figura strategica in Nord America dedicata alla diversità e all’inclusione, da affiancare al già costituito Diversity and Inclusion Advisory Council, per la pianificazione di strategie e programmi che aiutino a garantire una rappresentazione di culture e punti di vista diversificati a tutti i livelli aziendali. Sempre più aziende stanno prendendo parte al dibattito sul tema dell’inclusione e Prada intende contribuire con quel ruolo di attivismo che da sempre la contraddistingue. Con questo spirito, abbiamo aderito alla coalizione internazionale The Valuable 500, il cui valore si traduce nella pluralità dei settori coinvolti per il necessario cambiamento di percezione della disabilità nella società e nel mondo del lavoro.

Nell’ambito della promozione della cultura, che da sempre gioca per Prada un ruolo significativo in termini di investimenti, abbiamo consolidato le collaborazioni con diversi istituti accademici e con UNESCO lungo tutto l’anno 2020, condividendo stimoli, idee e nuovi strumenti con le giovani generazioni.

Un altro punto fondamentale della strategia di sostenibilità del Gruppo è sicuramente relativo al lavoro che stiamo portando avanti in sede di Fashion Pact. Dopo anni di investimenti nella costruzione, riqualificazione e efficientamento degli impianti industriali, nel fotovoltaico e nell’energia rinnovabile, abbiamo riconfermato con ambizione i nostri obiettivi e avviato un percorso di misurazione del nostro carbon footprint, attività necessaria a definire le azioni di mitigazione e riduzione del nostro impatto sull’ambiente.

Continua infine la ricerca di materiali provenienti da processi e fonti alternative. Il progetto Prada Re-Nylon è solo un primo esempio, che ha accelerato, grazie al suo obiettivo sfidante di riconversione completa in nylon rigenerato entro la fine del 2021, quel cambio di paradigma necessario a una crescita sostenibile e che guardi al futuro con nuove soluzioni.

 

 

LORENZO BERTELLI
Head of Corporate Social Responsibility del Gruppo Prada