MEDIA

Comunicati stampa e Documenti

brand-prada-group

Prada e Unesco annunciano la fase finale del programma didattico Sea Beyond

15 febbraio 2021

Milano e Parigi, 15 febbraio 2021 – Prada e la Commissione Oceanografica Intergovernativa (COI) dell’UNESCO presentano la fase conclusiva del programma didattico Sea Beyond, un progetto educativo pilota concepito su misura per scuole secondarie in tutto il mondo, allo scopo di sensibilizzare le giovani generazioni in materia di sostenibilità e salvaguardia dell’oceano.

L’obiettivo di Sea Beyond è di educare gli studenti verso un comportamento più responsabile e consapevole nei confronti dell’oceano e delle sue risorse, promuovendo attitudini di consumo sostenibile in linea con l’Agenda delle Nazioni Unite 2030 e i suoi 17 Sustainable Development Goals (SDG). 

Durante la prima fase del progetto (ottobre 2020 – gennaio 2021), i professori di scuole superiori in dieci città nel mondo (Berlino, Città del Capo, Città del Messico, Lisbona, Londra, Milano, New York, Parigi, Shanghai, Venezia), hanno preso parte a webinar condotti da esperti della Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO, nel corso dei quali hanno ricevuto indicazioni su come sviluppare un modulo didattico di 4 lezioni dedicate al tema della sostenibilità. Ogni scuola ha ricevuto un toolkit “Sea Beyond” realizzato in cartone riciclato, contenente informazioni e materiali utili a coinvolgere gli studenti e a farli sentire parte attiva di un movimento globale in difesa dell’oceano.

A partire dal 25 gennaio 2021, durante la seconda fase del programma, gli studenti – nel ruolo di veri “ambasciatori del mare” – hanno lavorato all’elaborazione di una campagna di sensibilizzazione sociale in favore della salvaguardia dell’oceano, partecipando a una competizione internazionale. 

Il 26 marzo 2021, nel corso di un evento virtuale, la campagna vincitrice verrà premiata da una giuria internazionale. A Lorenzo Bertelli, Prada Group Head of Corporate Social Responsibility e Vladimir Ryabinin, Segretario Esecutivo della Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO e Vice Direttore Generale dell’UNESCO, si uniranno personalità internazionali che hanno dedicato il proprio talento e la propria carriera alla valorizzazione dell’oceano. Lo scrittore italiano Alessandro Baricco, l’acquanauta, esploratore oceanografico e ambientalista Fabien Cousteau, l’environmental artist Anne de Carbuccia, la scienziata marina e imprenditrice sociale Kerstin Forsberg e l’apneista italiana medaglia d’oro Alessia Zecchini, aiuteranno Prada e UNESCO a scegliere il progetto più creativo. Modererà l’evento l’attivista marina e artista brasiliana Patricia Furtado de Mendonça.

La campagna vincitrice verrà diffusa sui canali social di Prada e UNESCO e su www.pradagroup.com e www.ioc.unesco.org. Allo stesso tempo, la scuola del progetto selezionato dalla giuria riceverà un premio di cinquemila euro da investire in materiali didattici. 

L’intero evento verrà trasmesso in diretta streaming su www.pradagroup.com, a partire dalle ore 14.00 CET del 26 marzo 2021.

Elenco delle scuole partecipanti: Aristoteles Gesamtschule Bernau Montessori schule Niederbarnim, Berlino (Germania); Protea Heights Academy, Protea (Sudafrica); Escola Básica e Secundária Anselmo De Andrade, Alamada (Portogallo); Agrupamento de Escolas de Vialonga, Vialonga (Portogallo); the Kingston Academy, Surrey (Regno Unito); Colegio Latino, Villahermosa, Tabasco (Messico); Istituto Marcelline Tommaseo, Milano (Italia); New Rochelle High School, New Rochelle (USA); Lycée International Saint Germain en Laye, Saint-Germain-en-Laye (Francia); Shanghai High School International Division, Shanghai (Cina); Bendetti Tommaseo, Venezia (Italia).

IL GRUPPO PRADA

Prada S.p.A. è uno dei leader mondiali nel settore del lusso. Il Gruppo Prada, a cui appartengono i marchi Prada, Miu Miu, Church’s e Car Shoe, produce e commercializza articoli di pelletteria, calzature e abbigliamento tramite la propria filiera che conta 22 stabilimenti di proprietà. Il Gruppo opera, inoltre, nel comparto food con il brand Marchesi 1824, e nel settore degli occhiali e dei profumi sulla base di accordi di licenza.
Nel Gruppo operano quasi quattordicimila dipendenti e i suoi prodotti sono venduti in 70 paesi nel mondo attraverso 637 negozi gestiti direttamente (DOS) al 30 giugno 2020, l’e-commerce dei propri brand, una selezione di department store di lusso, rivenditori indipendenti nelle località più esclusive, e i più importanti e-tailers.
Il Gruppo Prada è sinonimo di rinnovamento, trasformazione, indipendenza e si impegna a promuovere una cultura d’impresa orientata alla ricerca di equilibri sostenibili. Grazie a questi principi, il Gruppo offre ai suoi marchi una visione condivisa all’interno della quale sviluppare la propria espressione.
Prada S.p.A. è quotata alla Borsa a Hong Kong come 1913.HK.

COMMISSIONE OCEANOGRAFICA INTERGOVERNATIVA DELL’UNESCO

La Commissione Oceanografica Intergovernativa (COI) dell’UNESCO promuove la cooperazione internazionale nelle scienze marine per migliorare la gestione dell’oceano, delle coste e delle risorse marine. La COI consente ai suoi 150 Stati membri di collaborare coordinando programmi di sviluppo delle capacità, osservazioni e servizi oceanici, delle scienze del mare e dei sistemi di allerta precoce tsunami. Il lavoro della COI contribuisce alla missione dell’UNESCO di promuovere il progresso della scienza e delle sue applicazioni per sviluppare le conoscenze e le capacità necessarie per il progresso economico e sociale, la promozione della pace e dello sviluppo sostenibile.

LA GIURIA

Lorenzo Bertelli
Lorenzo Bertelli, 32 anni, dal 2019 è Head of Marketing del Gruppo Prada. Lorenzo è responsabile sia della strategia di Marketing e Comunicazione del Gruppo, sia dell’analisi e dell’innovazione del canale Retail ed E-commerce per tutti i marchi. Inoltre, da gennaio 2020, ricopre il ruolo di Head of Corporate Social Responsibility, dedicandosi ad accrescere l’impegno di Prada in materia di sostenibilità, nonché allo sviluppo di iniziative in questo ambito. Entra in azienda nel 2017 con il titolo di Head of Digital Communication e nel 2018 viene nominato Head of Marketing and Communication; siede nel Consiglio di Amministratore di Prada Holding S.p.A. dal 2015. Lorenzo Bertelli si è laureato in Filosofia presso l’Università San Raffaele di Milano nel 2008; è il figlio di Miuccia Prada e Patrizio Bertelli, Amministratori Delegati del Gruppo Prada. 

Vladimir Ryabinin
Il Dott. Vladimir Ryabinin (Ingegnere, 1978; Dottorato di Ricerca, 1982 e Dottore in Scienze, 1995) è il Segretario Esecutivo della Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO e Vice Direttore Generale dell’UNESCO. Oceanografo, ingegnere marino, climatologo e meteorologo emerito di Russia, le sue ricerche hanno portato a numerose scoperte nel campo delle previsioni del tempo, dell’ingegneria marina, dell’oceanografia e della climatologia. Fra le sue precedenti affiliazioni figurano: l’Hydrometcentre di Russia (in qualità di ricercatore e capo del laboratorio), l’Università Statale di Mosca (come docente), l’International Ocean Institute (come direttore) e il World Climate Research Programme (in qualità di funzionario scientifico senior). Il suo lavoro di ricerca prende avvio dall’elaborazione di modelli matematici delle correnti oceaniche. È stato uno dei principali ideatori del primo modello sovietico in grado di fornire previsioni metereologiche del paese per i 5-7 giorni seguenti. Successivamente ha lavorato nell’Artico russo, studiando il ghiaccio marino e dirigendo un grande progetto di ingegneria delle calotte. Ha inoltre elaborato un modello matematico del moto ondoso provocato dal vento sulla superficie del mare. In virtù della sua profonda conoscenza dell’oceano, dell’atmosfera e del ghiaccio marino, negli anni Ottanta ha iniziato a lavorare in qualità di esperto per le Nazioni Unite; negli anni Novanta ha contribuito al nucleo del progetto per il sistema di osservazione dell’oceano e nel decennio 2000-2010 ha coordinato la ricerca internazionale sul clima. Dal 2015, concentra il proprio impegno sull’utilizzo della scienza per salvare l’oceano.

Alessandro Baricco
Alessandro Baricco è uno degli scrittori e intellettuali contemporanei italiani più versatili. Noto per i suoi romanzi di grande successo “Castelli di rabbia” (vincitore del Premio italiano Selezione Campiello e del Prix Médicis Étranger), “Oceano Mare” (1993) e “Seta” (1996, tradotto in 16 lingue), Baricco ha anche avuto una prolifica carriera come ospite televisivo in trasmissioni culturali, drammaturgo e saggista. Il suo quarto libro di saggistica “I barbari” (2006) prende in esame il rapporto tra scrittura e rivoluzione culturale digitale. Nel suo ultimo libro “The Game” (2018), Baricco è tornato su questo tema approfondendo l’analisi dell’impatto della rivoluzione digitale sul pensiero umanistico e sulla cultura in generale. Il libro rappresenta una prefazione intellettuale ai principi che lo scrittore ha introdotto nel programma accademico della Scuola Holden di Contemporary Humanities da lui fondata nel 1994 a Torino (Italia).

Fabien Cousteau
Nipote di Jacques-Yves Cousteau, Fabien ha trascorso i primi anni di vita a bordo delle navi del celebre nonno, la Calypso e l’Alcyone, imparando a fare immersioni dall’età di quattro anni. Dal 2006 al 2010, ha preso parte, insieme al padre Jean-Michel Cousteau e alla sorella Céline, a una docu-serie intitolata “Ocean Adventures”, ispirata a “The Cousteau Odyssey”, la famosa serie del nonno del 1978. Successivamente, in qualità di membro di numerose commissioni benefiche, Fabien ha lavorato con comunità locali e bambini in tutto il mondo per aiutare a ripristinare gli ecosistemi acquatici locali. Nel giugno 2014, con la sua squadra di acquanauti, ha intrapreso Mission 31, la più lunga spedizione scientifica a bordo di Aquarius, l’unico laboratorio marino subacqueo al mondo, situato in Florida. Mission 31 ha aperto nuovi orizzonti nell’esplorazione oceanica e ha reso onore al 50° anniversario dell’esperimento originale di vita sottomarina del nonno (Conshelf Two), andando più in profondità, più a lungo e trasmettendo la missione in diretta su numerosi canali. All’inizio del 2016 ha fondato il Fabien Cousteau Ocean Learning Center (“FCOLC”), realizzando il suo sogno di creare uno strumento per apportare cambiamenti positivi nel mondo. Attualmente sta lavorando a numerosi progetti e dedica molto del suo tempo ai programmi e alle iniziative di ricerca di FCOLC per il ripristino dell’ecosistema marino, fra i quali: Coral Reef Restoration, Mangrove Restoration, Beach Clean Up, Sea Turtle Restoration e PROTEUS™. Recentemente Fabien è stato nominato Consigliere Onorario di NGO Committee Sustainable Development-NY, il cui scopo è monitorare e influenzare l’implementazione dei Sustainable Development Goals (SDG) delle Nazioni Unite.

Anne de Carbuccia
Anne de Carbuccia è un’artista e regista franco-americana che viaggia negli angoli più remoti del mondo per documentare ambienti, specie e culture in pericolo attraverso la propria arte. Le sue immagini sono state esposte in musei e istituzioni pubbliche in tutta Europa e negli Stati Uniti. Il cortometraggio del suo debutto, One Ocean, è stato presentato al 57° Festival del Cinema di Venezia. Anne ha fondato la Time Shrine Foundation negli USA e la One Planet One Future Association in Italia, per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’emergenza climatica e sulle minacce causate dall’uomo ai danni del pianeta. Attualmente sta lavorando a un documentario, di prossima pubblicazione, sulle sfide dell’“Antropocene”.

Kerstin Forsberg
Fondatrice e direttrice di Planeta Océano, un’organizzazione no-profit peruviana che collabora con le comunità costiere per la salvaguardia del proprio ambiente marino, attraverso attività di ricerca, didattiche e di sviluppo sostenibile. È membro del Consiglio di Amministrazione dell’organizzazione internazionale no-profit Migramar ed è stata consulente dei settori intergovernativo, governativo e privato, collaborando con l’UNESCO e la Commissione Oceanografica Intergovernativa. Ha partecipato come relatrice a eventi in oltre 16 paesi, fornendo contributi significativi al World Economic Forum Annual Meeting di Davos, alle Nazioni Unite e alla Royal Geographical Society. Kerstin ha progettato e sviluppato moltissime iniziative a tutela dell’ambiente in Perù, fra cui la preservazione delle razze giganti, la promozione di politiche per la salvaguardia delle specie a rischio, come il pesce sega, e la costruzione di piattaforme partecipative come il Marine Educator’s Network del Perù settentrionale. È stata riconosciuta come una dei “50 World’s Greatest Leaders” da Fortune, “Next Generation Leader” da TIME e top “30 under 30 Social Entrepreneur” da Forbes. È vincitrice del Rolex Award for Enterprise, del Whitley Award (“Green Oscar”), uno dei World Economic Forum Young Global Leader, Ashoka Fellow e membro del Friends of the Action.

Alessia Zecchini
Alessia Zecchini (Roma, 30 giugno 1992) è un’apneista italiana, pluriprimatista mondiale in sei discipline dell’immersione in apnea, campionessa europea indoor nel 2019 e campionessa del mondo outdoor sempre nello stesso anno. All’età di 13 anni ha conseguito il suo primo brevetto di apnea federale nella A.s.d. “Apnea Blu Mare”. Dal 2012 fa parte della nazionale italiana di apnea indoor e outdoor, vincendo finora sedici medaglie d’oro, cinque d’argento e due di bronzo ai Mondiali e tre ori, sei argenti e un bronzo agli Europei. È attualmente la “deepest woman in the world” con i suoi -113 metri in assetto costante (monopinna), raggiunti nell’agosto del 2019 durante il Mondiale a Roatan, in Honduras. Il 18 ottobre 2019 diventa la prima donna ad aver toccato la profondità di -100 metri esclusivamente con l’utilizzo delle braccia (free immersion), durante la “Nirvana Oceanquest” a Curacao.

IL MODERATORE

Patricia Furtado de Mendonça
Patricia è un’artista brasiliana, una Inspirational Speaker, un’attivista marina e facilita esperienze di Riconnessione con l’Oceano e con l’Acqua. Ha un Master in Teatro presso l’Università di Rio de Janeiro e una laurea in Arte, Musica e Spettacolo presso l’Università di Bologna. Nel 2017, dopo aver lavorato per circa 20 anni all’interazione ARTE + EDUCAZIONE + SOSTENIBILITÀ in ambito artistico e accademico, oltre che in ONG, aziende private ed enti governativi, decide di dedicare la sua vita a ciò che ama di più: l’Oceano. E così fonda ACQUA MATER, un’organizzazione che sviluppa progetti multidisciplinari per permettere a ognuno di riconnettersi con l’Oceano. Nel 2019 lancia “Siamo Acqua”, il primo documentario prodotto dalla “Scuola Nomade dell’Acqua” di Acqua Mater, in cui lavora con bambini in situazioni di vulnerabilità. Oltre a promuovere l’Educazione all’Oceano e la costruzione di una Nuova Cultura dell’Acqua, conduce una ricerca continua sulle nostre Memorie Marine, associando conoscenze tradizionali, scienze umane e naturali. Come Mentore e Consulente, collabora con diverse organizzazioni internazionali dirette ai giovani, come: Sustainable Ocean Alliance, Waterlution, UNFCCC Youngo Ocean’s Voice e Mermaid Federation International. È anche la coordinatrice brasiliana dell’Associazione Latinoamericana degli Educatori Marini (RELATO) e “ImPact Professional” della Rete Brasiliana del UN Global Compact.

LE VOCI DI ALCUNI PROFESSORI E STUDENTI

PROFESSORI 

Carmen Glenn New Rochelle
High School, New York City (USA)
“Students care deeply about the ocean and want to do something to conserve natural resources”.

Jesus Fernandez
Junior High Principal, Colegio Latino, Mexico City (Mexico)
“We must encourage the new generations to create awareness of their own ecological commitment”.

Elia Martins
Agrupamento de Escolas Anselmo de Andrade, Almada (Portugal) “Ocean’s future is in the hands of next generations. They must be trained towards more ethical choices”.

Francesca Boscolo
Liceo Benedetti Tommaseo, Venice (Italy)
“It’s important to promote sustainable behaviours. Young people enthusiasm, like the sea, is boundless”.

STUDENTI

Bruno Silva
Agrupamento de Escolas de Vialonga (Portugal)

“We must create awareness within communities on marine pollution. All together we will be better”.

Leonor Castro
Agrupamento de Escolas de Vialonga (Portugal)

“Increase the responsibility and the awareness of conservation depend on you, on all of us”.

Irís Atende
Agrupamento de Escolas de Vialonga (Portugal)

“Thanks to SEA BEYOND, I learned how to take the right steps to help and save our planet”.

Jessica Martin and Alberta Carraro
Liceo Benedetti Tommaseo, Venice (Italy)

“Through the SEA BEYOND programme, we discovered how air pollution affects ocean’s health”.

Kayla Labuschagne
Protea Heights Academy, Cape Town (South Africa)

“Never stop trying to better our environment, because without it none of us would exist”.

Daniella Wood
Protea Heights Academy, Cape Town (South Africa)

“We need to learn to sustain and conserve the ocean. And together we can make a difference”.

DOWNLOAD PDF