MEDIA

Comunicati stampa e Documenti

brand-prada

Prada Hideaway

7 settembre 2020

Il pop-up store ideato da Martino Gamper per Prada

Harrods, Londra, dal 4 al 28 settembre 2020

Prada Hideaway è un pop up site-specific creato per Prada dal celebre designer Martino Gamper presso Harrods, Londra. L’arredamento, con le sue linee verticali e orizzontali, è realizzato su misura per definire e dividere lo spazio che si estende su 90 metri quadrati. I motivi in legno si dispiegano sulle pareti e ricreano paesaggi, alternando angoli più intimi a spazi aperti.

Gli allestimenti della vetrina di Harrods riproducono la trama del legno, come frammenti di un albero. Immagini in bianco e nero di rami, venature e anelli dei tronchi si susseguono e si contrappongono ai colori tenui e naturali e ai contorni affusolati degli scaffali obliqui. Questo gioco fra la struttura in primo piano e lo sfondo crea movimento all’interno e prospettive inusuali, mettendo in risalto una bellezza naturale e senza tempo.

La proposta del prodotto in vendita riflette l’idea della semplicità, il ritorno alla qualità e alla bellezza intrinseca dei materiali naturali. Fra gli articoli esposti, abbigliamento, borse, accessori e calzature per la donna, con un accento particolare su una speciale selezione di capispalla in montone dai toni neutri e su una varietà di capi in pregiato cashmere trattato a mano.

Immagini e video del progetto sono realizzati in collaborazione con Kajsa Ståhl di ÅBÄKE.


#PradaHideaway

MARTINO GAMPER

Martino Gamper (1971, Merano) vive e lavora a Londra. Dopo un periodo di apprendistato presso un mobiliere di Merano, si dedica allo studio della scultura con la guida di Michelangelo Pistoletto all’Accademia delle Belle Arti di Vienna. Nel 2000 consegue un master al Royal College of Art di Londra. Spaziando fra l’arte e il design, Martino Gamper si cimenta in vari progetti quali allestimenti di mostre, interior design, incarichi su commissione e design di prodotti di massa all’avanguardia per l’industria internazionale del mobile. Gamper ha presentato le sue opere e i suoi progetti in tutto il mondo, tra le mostre e le commissioni a cui ha partecipato: ‘Broken nature: design takes on human survival’, XXII Triennale di Milano (2019) ‘Designers select designers’, Aram Gallery, Londra (2018), ‘Tabula Rasa’, Franco Noero, Museo del Risorgimento, Torino (2017) ‘Middle Chair’, The Modern Institute presso Pollock House, Glasgow (2017); ‘Below Stairs’, Sir John Soane Museum, Londra (2016); ‘100 Chairs in 100 Days’, MIMOCA, Marugame, Giappone (2015); ‘design is a state of mind’, Serpentine Sackler Gallery, Londra (2014); ‘Period Room’, Palais De Tokyo, Parigi (2014); ‘Tu casa, mi casa’, The Modern Institute, Glasgow (2013). Martino Gamper ha già collaborato con Prada nel 2015 ideando ‘Corners’, un concept di design evolutivo che rendeva omaggio alla geometria dell'angolo, per le vetrine dello storico negozio di Prada in Galleria Vittorio Emanuele II, Milano.

DOWNLOAD PDF